Come si guida un carrello elevatore?




Introduzione Il carrello elevatore, chiamato anche muletto, è un mezzo usato per trasportare materiale di grosso peso o magari, quantità elevate di casse.

Per questa ragione, viene impiegato in aziende, come supermercati, o industrie metalmeccaniche o dove ci sia comunque esigenza di spostare grossi pesi a livello quotidiano.

Anche se sembra abbastanza semplice come mezzo, non è necessariamente semplice da guidare.

Per questa ragione è opportuno fare dei corsi veri e propri, per ottenerne la patente.

Prendere la patente 

Conseguire ed ottenere la patente per muletto, prevede la stessa prassi di quando si deve prendere la patente B.

Ossia bisogna frequentare un corso, che durerà diverse ore, della durata di qualche settimana, superare degli esami, sotto forma di quiz ed infine fare una prova pratica, non prima di aver fatto delle guide per imparare a guidarlo.

Tutta questa formalità, perché il carrello elevatore, oltre ad essere un mezzo di trasporto, può essere anche più pericoloso di guidare un'auto, perché visto che trasporta mezzi pesanti, può provocare danni non indifferenti e permanenti, in caso di incidente.

E nonostante sia impiegato di solito all'interno di perimetri delimitati, cioè nei cortili aziendali o simili, può comunque raggiungere delle alte velocità e pertanto essere pericoloso al pari di altri mezzi.

Controllare eventuali malfunzionamenti 


Prima di mettersi alla guida, è buona norma di sicurezza, quella di fare un controllo generale del mezzo, onde evitare che un malfunzionamento possa arrecare danni.

Secondo le norme di sicurezza che vigono nelle aziende, infatti, bisogna sempre effettuare manutenzione e controlli specifici dei macchinari che si usano per lavorare, onde evitare di mettere a rischio la salute, ed in questo caso l'incolumità di chi lavora.

Una volta verificato che tutto sia nella norma, si può prendere possesso del mezzo per utilizzarlo. 

Come guidare un muletto Per cominciare, nell'ottica di fare pratica con il mezzo, si suggerisce di provare su ampi spazi liberi, privi di ostacoli.

Questo per prendere confidenza con il mezzo e con i comandi.

Dosare bene la velocità e saper fare le manovre, come le curve o le frenate in caso di ostacoli, sarà l'abc per poter poi usare il mezzo durante il lavoro.

In effetti, durante il corso per la patente si viene informati, che i carrelli elevatori hanno una guida completamente diversa rispetto alle auto.

Per esempio, sterzano con le ruote posteriori, hanno una distribuzione del peso sbilanciata (per questo è elevato il rischio ribaltamento) ed inoltre, spesso hanno controlli controintuitivi.

Per questa ragione, dare un'occhiata alle gomme delle ruote, e' la manutenzione principale da osservare, in quanto la stabilità del mezzo è data proprio da quello.

Altra accortezza è quella di controllare il livello di carica della batteria dell'elevatore, fondamentale per svolgere l'operazione di carico e scarico merce. Imparare a fare la partenza e quando fermarsi, è un'altra operazione importante, per evitare di fare cadere il carico.

Oltre che bisogna sempre avere la visuale aperta, per poter vedere per tempo se ci sono ostacoli durante il percorso.

Controllare anche il pavimento, che non presenti buche o dislivelli, che possano far sobbalzare il mezzo e quindi la caduta della merce.

Sicurezza nei carrelli elevatori È obbligatorio per le aziende che posseggono dei muletti, quello di attenersi a delle norme di sicurezza, per gli autisti e per le persone che caricano e scaricano merci dall'elevatore: la cintura di sicurezza, come nei normali automezzi, è il primo accorgimento che l'autista dovrà utilizzare, prima ancora di mettere in moto; il mezzo dovrà possedere una piccola tettoia, che protegga la testa del conducente, per evitare che durante l'operazione di carico possa cadergli qualche oggetto di sopra oltre che per ripararsi da pioggia o sole, durante il trasporto; indossare una tuta protettiva.

Esistono aziende che si occupano della sicurezza in materia di lavoro, capaci di indirizzare le varie aziende nella gestione e nel rispetto delle normative in vigore, oltre che organizzano corsi per gli addetti designati, a conseguire la professionalità necessaria a svolgere tali mansioni.

Sul sito www.saltech.it, per esempio, troverete molti degli argomenti di cui stiamo parlando. 

Considerazioni Riepilogando un po', i carrelli elevatori sono dei mezzi assolutamente indispensabili all'interno di molte aziende, che permettono il trasporto di merci pesanti, facilitandone lo spostamento.

Per poterli guidare, non ci si può assolutamente improvvisare, perché non è come portare una macchina.

Anzi, per poterne conseguire il patentino di guida, è necessario prima possedere la patente B. Inoltre, bisogna sempre prestare molta attenzione durante la guida, perché può essere pericoloso sia per sé che per gli altri...

Basta davvero poco, una brusca manovra o frenata, affinché il carico che si sta trasportando possa cadere dall'elevatore o peggio ancora ribaltarsi il mezzo.

Infine, consigliamo di conseguire il corso per ottenere il patentino, anche se non si possiede già un lavoro, perché anzi può fare da titolo per cercarne uno, aggiungendolo nel proprio curriculum.